Identità Golose International

0
1700

La quinta edizione di Identità golose che si è svolta a New York  lo scorso ottobre dal 9 al 12 ottobre 2014 nella sede di Eataly ha avuto come lietmotiv il confronto tra 7 grandi chef di grande personalità affermati e apprezzati a New york   con i nuovi talenti emergenti nel panorama della cucina stellata  italiana.

Un incontro tra l’alta cucina italiana di nuova generazione e quella di consolidata qualità ed esperienza raggiunta dagli chef Newyorkesi

Protagonisti dell’eventosono stati:

Lidia Bastianich, Mario Bartali, Daniel Humm, April Bloomfield, Bryce Shuman, Daniel Burns, Michael Antony, Denny Imbroisi, Mark Ladner  tra le personalità della gastronomia Newyorkese

Rosanna Marziale, David Scabin, Massimo Bottura, Carlo Cracco, Vitantonio Lombardo, Lorenzo Cogo, Fortunato Nicotra, Katia Delogu, Luciano Monosilio come  protagonisti dell’avanguardia della cucina  italiana.

Il programmma di sette incontri,  ha previsto un doppio appuntamento perchè alla lezione seguiva l’appuntamento con le cene durante le quali gli ospiti italiani,hanno dimostrato  che la cucina italiana deve essere reinterpretata in chiave moderna preservando sempre intatti  qualità e artigianità delle materie prime in Italia come a Manhattan

La spesa da sostenere per  partecipare  ai singoli seminari era di  di € 125 , mentre  la partecipazione alla cena di  di € 190.

 

 

LE STELLE DI IDENTITA GOLOSE   LONDRA 2014

Il famosissimo Harrods in collaborazione con Identità Golose ha presentato la nuova iniziativa intitolata “Stelle di stelle” che partita a settembre dello scorso anno si concluderà a fine gennaio 2015 ,  ha previsto  l’alternarsi della cucina  di alcuni dei grandi chef stellati italiani alla guida del ristorante del lower floor dell’edificio, con l’intento da parte dell’organizzatore  di valorizzare  la cucina made in Italy nella sua interpretazione più attuale.

Ogni chef ha proposto un menu che è riusciuto nell’intento di rispecchiare la propria identità creativa attraverso l’utilizzo di materie prime italiane di alta qualità, con l’ intento realizzato di  valorizzare  la cucina made in Italy nella sua interpretazione più attuale.

Protagonisti dell’ iniziativa, prima nel suo genere e per la sua durata, sono stati gli chef :   Enrico e Roberto Cerea del ristorante Da Vittorio, tre stelle Michelin, Carlo Cracco dell’omonimo Cracco 2, 2 stelle Michelin, Gennaro Esposito, Torre del Saraceno, Italo Bassi, dell’Enoteca Pinchiorri, 3 stelle Michelin, Enrico Crippa del ristorante Piazza Duomo , 3 stelle Michelin e 39°postonella  classifica 2014 the world’s 50 best restaurants

che premia ogni anno i migliori 50 ristoranti nel mondo.

Ogni Chef è stato libero di realizzare un menu da quattro portate ad ognuna delle quali è stato  abbinato un  vino o una  birra italiana.

Il costo fisso è stato  di 65 sterline per il pranzo (85 sterline bevande incluse) e115 sterline per la cena (140 sterline bevande incluse.