Cerca e cavatura del Tartufo in Italia

0
213
Cerca e cavatura del Tartufo
Cerca e cavatura del Tartufo

La cerca e la cavatura del Tartufo in Italia è un insieme di pratiche e conoscenze tramandate di generazione in generazione da secoli. Nel nostro Paese è un’attività molto importante poiché l’Italia è uno dei principali produttori di Tartufo al mondo.

La cerca e la cavatura del Tartufo in Italia è stata riconosciuta come Patrimonio Culturale Immateriale dell’UNESCO nel 2021 come conoscenza e pratica tradizionale tramandata da secoli.

Il Tartufo

Il Tartufo è un fungo sotterraneo appartenente alla famiglia dei tuberacei noto come fungo ipogeo. Crescono sotto terra e vivono in simbiosi con la pianta sotto la quale crescono. Differiscono di forma, colore e profumo in base alla stagionalità e maturazione. Il tartufo raggiunge la piena maturazione nel periodo autunnale.

Cerca e cavatura del Tartufo in Italia

La ricerca del Tartufo avviene principalmente dunque durante la stagione autunnale, in un periodo variabile che va da settembre a dicembre, quando le condizioni climatiche sono favorevoli per la crescita dei tartufi. I tartufai, persone specializzate nella ricerca del tartufo, utilizzano cani addestrati per individuare i tartufi i quali emettono un odore molto forte e caratteristico. I cani sono addestrati fin da cuccioli a cercare il tartufo e sono in grado di individuare i tartufi anche a decine di metri di distanza.

Una volta individuato il tartufo, è scavato delicatamente con l’ausilio di un’apposita vanga, per evitare di danneggiarlo. La raccolta del tartufo è un arte delicata, che richiede molta esperienza ed attenzione da parte del tartufaio, al fine di garantire la massima qualità del prodotto.

In Italia, la ricerca del tartufo è una pratica diffusa in molte regioni, in particolare in Piemonte, Toscana, Umbria e Marche. In queste regioni ci sono molte sagre del tartufo dove è possibile degustare i pregiati funghi ed acquistare prodotti a base di tartufo, come olio, formaggio, salumi e salse.

L’Italia è molto famosa per la qualità dei suoi tartufi bianchi, tra i più pregiati al mondo. Il tartufo bianco è raccolto principalmente sulle colline di Piemonte e Umbria. É molto apprezzato per il suo aroma intenso e il suo sapore delicato. La sua rarità e la sia pregiata qualità lo rendono uno dei prodotti più costosi della cucina Italiana.

UNESCO

La Cerca e Cavatura del Tartufo in Italia è dunque iscritta nella Lista Rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale dell’UNESCO. La decisione è stata presa dal Comitato Intergovernativo per la Salvaguardia del Patrimonio Culturale Immateriale nel Dicembre 2021.

Il Comitato ha invitato l’Italia a prestare molta attenzione al rischio di una potenziale eccessiva commercializzazione e a garantire la sorveglianza e la buona gestione delle attività turistiche. Inoltre il Comitato raccomanda di tenere in considerazione il benessere del cane nell’ambito delle attività di cerca e cavatura del tartufo.

 

Sono Antonio De Simone, laureato in Scienze dei Beni Culturali al Suor Orsola Benincasa. Ho da sempre avuto la passione per la cucina ed il buon cibo, infatti, mi sono diplomato come cuoco presso l'accademia di cucina "Chef Academy" e da diversi anni lavoro nel settore della ristorazione. Frequento il Master in Comunicazione Multimediale dell'Enogastronomia e sono alla ricerca degli strumenti adatti per avviare la mia carriera imprenditoriale.