Food truck: il sapore che si muove!

Posted by  Marcello Ammendola   in       2 years ago     1866 Views     Leave your thoughts  

gurmettiStanno spopolando in tutt’ Italia ormai da anni. Sono i Food trucks, i furgoncini che propongono l’alternativa agli street food classici offrendo ai clienti un plus non indifferente: la mobilità. Li puoi trovare ovunque, soprattutto nelle piazze (questioni di affluenza). Ma la cosa che più stupisce è la qualità che queste semplici- non sempre- camionette garantiscono.

L’idea nasce intorno alla fine dell’ 800 negli U.S.A. – di certo avrete presente le camionette degli hot dogs- dove vengono vendute inizialmente salsicce calde per strada. Subito dopo, subentrano le biciclette che spariscono poco dopo con la nascita e la diffusione di auto e camion con motore a scoppio. Negli U.S.A. questo fenomeno ha ben seminato e raccoglie tutt’oggi i frutti del suo operato continuando sempre sulla scia del successo. In Italia invece, i primi furgoncini si cominciano a vedere nei primi decenni del ‘900 e sono praticamente delle paninoteche mobili che danno un forte contributo anche alla diffusione di prodotti enogastronomici nel nostro Paese.

 I Food trucks sono dei veri e propri negozi mobili, in grado di garantire ai clienti tutti i comfort necessari,  soprattutto di soddisfare anche i palati più sofisticati. Molto caratteristici sono quelli che potete trovare a Roma, adibiti per lo più per Trippa e panini con la Porchetta di Ariccia; oppure basta spostarci a Firenze per trovare le camionette pronte a servire il panino con il Lampredotto. In tutta Italia è molto diffusa L’Ape della Piaggio, per lo più utilizzata per vendere granite e gelati. A Napoli invece si possono trovare anche i furgoncini pizzeria e l’Ape per un bell’aperitivo itinerante.

1_copia112Se ti sfiora il pensiero di avere un tuo Food truck, per info clicca qui:http://www.foodtruckitalia.it

 

 

Marcello Ammendola, 26 anni, Napoli. Laureato in Conservazione dei Beni Culturali, percorso antropologico, con tesi sull’usabilità del web. Preso dalla passione per questa materia, ho continuato la mia formazione partecipando ad un corso di “Redattore web”. Ho lavorato per quasi dieci anni come capo-villaggio presso strutture turistiche. Bartender di professione e appassionato di whiskey. Partecipo al Master in Comunicazione Multimediale dell’Enogastronomia, cercando di approfondire la passione che da sempre ho per il settore del food and beverage e volenteroso di cercare le chiavi giuste per acquisire quante più competenze è possibile nell’ambito della comunicazione, dell' organizzazione di eventi e di web marketing.

No Comments

No comments yet. You should be kind and add one!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.