“Mozzarella da bere, Latte da mordere”: la Campania nel piatto e nel bicchiere

Posted by  Caterina Castiello   in       2 years ago     1226 Views     Leave your thoughts  

Pizza, sole, pasta e mandolino. Nella sagra degli stereotipi campani forse ne manca uno. A volte lo mettiamo in secondo piano perché non propriamente napoletano. Stiamo parlando della mozzarella.
Salvatore Maresca e il suo socio avevano visto lungo quando nel 2013 hanno deciso di dedicare  un tempio alla regina Bianca, Muu Muuzzarella Lounge, in vico Alabardieri 7. Hanno sfidato  il rischio di inaugurare un locale a Napoli solo di tendenza e soprattutto la paura nei confronti di un prodotto che poteva provenire dalla terra dei fuochi. I focolari del pregiudizio non hanno fermato questi giovani imprenditori e la loro intraprendente idea di non omologarsi alle centinaia di pizzerie presenti nel ventre della cultura campana e forse, quella idea,  non era poi così tanto banale e scontata se ha permesso loro di essere menzionati nella guida Foodies Gambero Rosso 2014, dopo solo 6 mesi di vita. Uno dei cibi che più ci invidiano all’estero, ma anche a pochi chilometri dalla stessa regione Campania, viene proposto  in un menù  fuori dagli schemi in cui la signora mozzarella, rigorosamente casertana,  viene abbinata ad elementi non propriamente collegati ad essa, quali il pesto, le mele, il limone o il tonno; un menù che profuma di latte e suoi derivati, un profumo che sentiamo già mettendo il primo piede in quel piccolo ma accogliente ritrovo che parla di campi, di bufale, di natura e di latte in ogni  dettaglio. Intelligente la scelta di mantenere l’attività aperta dalle 9:30 alle 24:00 che consente di vendere  la mozzarella e di proporre  golose pause  con dolci a base di ricotta, quella stessa  che la fa da padrona in una proposta di cheese o meglio ricotta-cake apprezzata da molti. Può piacere o meno , può essere casertana o salernitana… La vera protagonista é lei, che si mangi o si beva,  l’importante è che sia certificata e che parli di Campania.

http://muumuuzzarellalounge.it/

https://www.facebook.com/muumuuzzarellalounge/?fref=ts


 

Innamorata del Mondo e dell’Italia, dei suoi diversi territori, delle storie e dei prodotti che li caratterizzano, amo viaggiare, scoprire, imparare ed emozionarmi e, proprio per questa passione, sono attualmente iscritta al secondo livello del corso per Sommelier della Fisar e al master in Comunicazione Multimediale dell'Enogastronomia presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Dinamica ed ambiziosa laureata in Scienze del Turismo per i Beni Culturali ( laurea triennale e specialistica conseguite con il massimo dei voti e lode), ho maturato esperienze nel settore del turismo, dell’arte e degli eventi, inclusa l'organizzazione di serate di degustazione e di convegni universitari. Ho arricchito il mio bagaglio personale e professionale ( e continuerò a farlo) con una serie di corsi di formazione legati ai temi del marketing, della clientela estera, dell’Europrogettazione. Grande capacità di adattamento a nuovi ambienti e di flessibilità in contesti multiculturali maturata grazie a due esperienze all’estero, l’Erasmus e il Leonardo da Vinci, entrambe svolte a Siviglia, città spagnola alla quale sono particolarmente legata anche perchè sono una ballerina ed una insegnante di flamenco, un’arte che ho la fortuna di poter trasmettere (con diversi ed idonei approcci) ad allievi di differenti fasce di età.

No Comments

No comments yet. You should be kind and add one!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.