Proprietà dei pomodori: quelle 5 che ancora non conoscevi

0
155
Proprietà dei pomodori
Proprietà dei pomodori

Da secoli presenti sulle nostre tavole come alimento emblema della dieta mediterranea, i pomodori rossi possono essere senza dubbio annoverati tra i cosiddetti superfood, quei cibi a cui vengono riconosciute particolari virtù salutistiche. Da quelle antitumorali a quelle antiossidanti, le loro proprietà ampiamente riconosciute risultano benefiche davvero per tutti, salvo pochissime eccezioni per chi soffre di gastrite o di allergia. Dei pomodori, tuttavia, ci sono anche caratteristiche meno note, ma non per questo meno importanti. Vediamone 5 qui di seguito!

1. Se mangiati cotti, riducono il colesterolo

Assunti frequentemente, i pomodori sono l’immancabile alleato della dieta per abbassare il livello di colesterolo LDL, quello cattivo. Questa loro straordinaria dote è merito del licopene, un antiossidante presente in quantità elevate nella buccia (fino a 5 volte in più in confronto alla polpa) che è tanto più disponibile quanto più viene sottoposto a cottura. Infatti, il calore fa consumare la parete rigida delle cellule del licopene e ne facilita l’assimilazione da parte dell’organismo. Si tratta di una sostanza lipofila, cioè particolarmente solubile in presenza di grassi vegetali come l’olio extravergine d’oliva. Il licopene è anche molto stabile ad alte temperature (sopporta bene i 110°C) e regge straordinariamente alle lunghe cotture casalinghe. Per questo motivo, un buon ragù napoletano cotto a fiamma lenta, a base di olio EVO e di pomodori di alta qualità (come quelli del piennolo) potrebbe perfino rivelarsi la ricetta migliore per sconfiggere il colesterolo!

2. Aiutano a combattere l’accumulo di liquidi

Grazie ai tanti sali minerali che compongono la loro parte acquosa, i pomodori risultano un valido aiuto contro la ritenzione idrica. È il potassio in particolar modo a svolgere una funzione di riequilibrio idrico, contrastando l’accumulo di liquidi e tossine nei tessuti e la cattiva microcircolazione. Per di più, la presenza dell’acido citrico (quello che conferisce ai pomodori il loro tipico sapore leggermente acidulo) contribuisce a stimolare la salivazione e l’attivazione dei succhi gastrici, il che è un utile coadiuvante nella stimolazione della digestione e della corretta assimilazione degli alimenti.

3. Sono un anti-age formidabile che nutre la pelle

È ormai risaputo quanto le carote facciano bene alla pelle, soprattutto in estate e in fase abbronzatura. Eppure, dovete sapere che di betacarotene sono ricchissimi anche i pomodori rossi. L’organismo trasforma questa sostanza in vitamina A, quella più utile alle membrane cellulari e alle mucose. Per beneficiare di questa sensazionale proprietà potete scegliere o di mangiare pomodori in quantità, o perché no, anche di spalmarvelo addosso! Prendete delle garze ed imbevetele nel succo di pomodoro mescolato ad un po’ d’olio EVO e ad un cucchiaino di succo di limone. Sistematele sul viso, sul collo e sulle mani e tenetele in posa per 30 minuti. Ciò vi aiuterà a rallentare l’invecchiamento cutaneo.

4. Sono fortemente consigliati ai fumatori

I carotenoidi contenuti nei pomodori hanno un ruolo significativo nella prevenzione delle infezioni ai polmoni. Infatti, i pomodori contrastano l’assimilazione della nicotina e di molti altri elementi presenti nello smog cittadino. Possono avvalersi di questa virtù salvifica non solo i fumatori, ma anche tutti coloro che vivono in aree ad alto tasso d’inquinamento.

5. Fanno bene alla vista

Per difendere gli occhi dal sole non è necessario indossare un paio di occhiali scuri. Infatti, la luteina e la zeaxantina, due carotenoidi presenti nei pomodori rossi, provvedono a proteggere la vista dalle radiazioni solari, oltre a prevenire l’insorgenza di malattie degenerative dell’apparato visivo. Insomma, da adesso non guarderete mai più i pomodori con gli stessi occhi!

Un ultimo consiglio

Va ricordato che è solo scegliendo la varietà e la qualità migliore di pomodori che le virtù di questi fantastici ortaggi possono manifestarsi in tutta la loro potenza. Vanno perciò preferiti quelli di stagione, che sono gli unici a beneficiare del caldo sole estivo necessario per la perfetta maturazione.