CONCIATO ROMANO

0
1840

Grande_2303

Ad occuparsi di questo straordinario prodotto è la famiglia Lombardi dell’agriturismo “Le Campestre”.
Il conciato romano, infatti, dopo anni di abbandono rinasce e crea, oggi, interesse in tutti noi.

La zona d’origine e produzione è il comune di Castel di Sasso, dove è stata ripresa l’antica tecnica, già conosciuta ai Romani e citata anche dal poeta Marziale, che consiste nel rompere a mano la cagliata e poi modellarla e salarla a secco e successivamente sottoporre il formaggio così ottenuto alla concia, al trattamento superficiale e alla stagionatura in orci di terracotta

Concludo con una citazione della famiglia Lombardi: “Ci piace l’idea che cio’ che seminiamo passa per la nostra cucina e si ferma sulle nostre tavole non solo come semplice pasto, ma come storia, tradizione, cultura. Ci piace pensare che, a nostro modo, sappiamo come fermare il tempo vivendo l’emozione dello stare insieme, seguendo il soave ritmo del gusto!”

http://www.lecampestre.it/conciato_romano.asp

 

INFO E ISCRIZIONI MASTER:

www.unisob.na.it/enogastronomia